La mia vita con la SM: ieri, oggi e domani di R. Finesso

La mia vita con la SM: ieri, oggi e domani di R. Finesso

Mi chiedevo quando sarebbe stato il momento giusto per dire al mio bimbo di 9 anni che la sua mamma ha la sclerosi multipla.

Non esiste il momento giusto… Non vorresti mai arrivasse quel momento. Diagnosticata SM RR nel 2000, ho passato diverse fasi durante il mio percorso di malattia.
Incredulità dell’esordio, angoscia e rabbia dopo, gioia dalla proposta di matrimonio quando ero ancora in ospedale, la nascita poi del frutto del nostro amore… Nostro figlio!

Forza e rassegnazione che poi si è tramutata in una lotta vera e propria, quando ho deciso di sospendere il farmaco che facevo da 11 anni senza alcun risultato. Zamboni mi ha cambiato la vita: più di 4 anni fa ho deciso di sottopormi ad intervento di angioplastica dilatativa.

La mia nuova vita! Sto bene e senza alcuna terapia farmacologica. Dopo la Pta, ho sempre festeggiato con una festa a casa mia ogni anno con amici di sventura… fino a quest’anno, quando ho deciso di festeggiare LA compagnia con amici di sventura senza celebrare altro.

Avere amici che non hanno avuto i miei stessi benefici con l’intervento come ho avuto io mi fa stare male, lo sapete. Nonostante tutto, seguo sempre le vostre storie, richieste di aiuto e quel poco che posso fare, lo faccio più che volentieri.

È vero, sto bene, non ho nulla e potrei fregarmene delle vostre storie, invece voglio lottare con voi e cercare di “eliminare” il marcio che ci gira attorno. Falsi amici, medici che non sanno fare i medici, persone che remano contro il Prof. Zamboni e la sua scoperta.

Mio figlio ora sa che la sua mamma è una persona fortunata e si prodiga per la causa.
Sa cos’è la SM e la CCSVI, ha voluto vedere il mio video fatto circa due anni fa… si è emozionato e mi ha fatto un gran sorriso.

Romina Finesso

La redazione di ScleroWeb

PS: per chi vuole vederlo, cliccando su questo link potete vedere il video